Guadagnare facile? Una donna offre 10,000$ a chiunque le troverà marito!

Trovare il vero amore può essere piuttosto difficile per la maggior parte della gente, ma non deve averla pensata così una donna che lavora come manager e supervisore presso una nota agenzia di San Francisco. E se secondo la sconosciuta del nostro articolo il denaro può comprare proprio tutto, una sua e-mali afferma che lei stia offrendo $10.000 a chiunque le consentirà di incontrare e sposare “Mr.Right” (l’uomo giusto, insomma).

L’ innominata ricercatrice di marito che ha inviato l’e-mail a ognuno dei suoi contatti, aveva appena finito di leggere un libro di Sheryl Sandberg. Erano le 23:00 di una domenica notte e la donna in questione si rese conto che quella era la seconda volta in un mese che aveva letto un libro per risolvere i suoi problemi sentimentali e che era, comunque, ancora, irrimediabilmente single. Le cose non andavano bene, ma c’era ancora speranza. Se il libro di Sandberg le aveva insegnato qualche cosa, era che aveva bisogno di assumere un ruolo più attivo nella ricerca del vero amore. Dopotutto, si trattava un po’ come cercare lavoro: nessuno si sarebbe mai sognato di sedersi ad aspettare che qualcuno offrisse un posto ben retribuito, quindi perché trovare marito avrebbe dovuto essere diverso? Ma invece di uscire e conoscere nuove persone, l’innominata ha deciso di scrivere una e-mail a tutti i suoi amici, offrendosi di dare loro 10.000$ il giorno delle nozze se qualcuno riuscirà a presentarla al suo futuro marito.

Semplice follia o pura genialità?

Mi chiamo Emanuela, studio Scienze dei Beni Culturali; guardando alla voce choosy scoprirete che sono stagista presso la Corte d'Appello di Bari e babysitter, e la mia massima aspirazione nella vita è quella di diventare attrice. Per adesso mi accontento di sognare archivi e biblioteche impolverate, silenziose, fredde e piene di eco di passati sconosciuti. Sono cresciuta ingoiando libri e bevendo musica dalle musicassette. Scrivo da mai e se lo faccio è perché attraverso stadi di radicali cambiamenti. Si spera che quello di questi ultimi mesi sia definitivo almeno per un'altra decina di anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *